Luci sul lavoro | Immagini, musica e parole che raccontano il lavoro

Indagare sul mondo del lavoro nella sua quotidianità, nella sua democratica interezza, nella sua umanità è la premessa da cui nasce l’idea di “Luci sul lavoro”, una manifestazione interamente dedicata al mondo del lavoro organizzata da Eidos (Istituto Europeo di documentazione e studi sociali) e dal Comune di Montepulciano.

 

 

Un momento di confronto collettivo sul tema del lavoro inteso come diritto sociale fondamentale in grado di garantire a tutti i cittadini un’attività o una funzione che “concorra al progresso materiale o spirituale della società”.

L’evento, attraverso un ricco programma di dibattiti, workshop, interviste, proiezioni filmiche, spettacoli, si pone l’obiettivo di riportare il variegato mondo del lavoro al centro dell’attenzione, soprattutto in un periodo storico in cui questo elemento riveste una rilevanza sociale sempre più accentuata.

“Luci sul lavoro” sceglie di farlo ogni anno – quella del 2018 è stata la sesta edizione – attraverso un grande racconto collettivo sul lavoro, in tutti i sensi e in tutte le sue manifestazioni.

All’interno della manifestazione c’è stato spazio per dibattiti aperti, su temi di stringente attualità, senza dimenticare un’ampia discussione sui temi legati al mondo dell’imprenditoria e della green economy, con la presentazione di case history particolarmente interessanti.

Anche quest’anno, gli organizzatori di Luci sul Lavoro hanno voluto mettere a fuoco le tematiche più importanti relative al concetto di lavoro, all’interno di una serie di convegni e workshop aperti al pubblico

In particolare, sabato 7 luglio, all’interno del dibattito “Innovazione tecnologica, crescita delle competenze e futuro del lavoro” è intervenuto Tullio Pirovano, CEO di Lutech, che insieme ai rappresentanti delle associazioni lavorative, sindacali, industriali, della politica e dell’università, ha parlato dell’apertura di nuovi scenari e di come possano offrire nuovi spunti su cui confrontarsi per un approccio più consapevole al mondo del lavoro che verrà.